Non c'è niente di più bello al mondo che vedere, durante la bella stagione, i balconi e le finestre con delle bellissime piante di gerani dai colori accesi e vivaci: sono piante capaci di mettere subito allegria e che riescono alla perfezione a donare alle nostre abitazioni eleganza e ricercatezza.

Molte persone credono che queste siano piante stagionali, che quindi tendono a morire con l'arrivo dell'inverno.

Non è affatto così, i gerani sono infatti piante perenni che, se curate nel modo adeguato, possono vivere molti anni e fiorire nuovamente quindi alla primavera successiva.

Ecco qualche consiglio per proteggere i gerani in inverno, per irrigarli e per potarli, per prendersene cura insomma davvero al cento per cento.

 

Potatura e pulizia delle piante

 

I gerani non hanno bisogno di grandi potature per poter affrontare al meglio l'inverno. È però molto importante eliminare tutti i rami e le foglie ormai secche.

 

Non dovete dimenticare di utilizzare un funghicida per evitare spiacevoli sorprese durante la fredda stagione. Vi consigliamo di utilizzarne una versione biologica, scelta molto importante questa soprattutto nel caso in cui siate costretti a portare la vostra pianta in casa dove sono presenti anche bambini e animali da compagnia.

 

Proteggere i gerani dal freddo

 

Se nella zona in cui abitate le temperature non scendono mai al di sotto dello zero, neanche nei periodi più freddi dell'anno, potete anche decidere di lasciare i vostri gerani nelle loro fioriere, nella stessa identica collocazione in cui siete soliti tenerli in primavera e in estate.

 

Attenzione però ai venti freddi che possono in alcuni periodi soffiare nella vostra zona: meglio in questo caso scegliere il tessuto-non-tessuto, facilmente reperibile in ogni negozio che si occupi di giardinaggio, per coprirle permettendo però la loro adeguata traspirazione. Potete anche decidere di piantare direttamente agli angoli della fioriera dei paletti in legno che coprirete poi con il telo: in questo modo la pianta non vi entrerà mai in contatto con il telo.

 

Non tutti sono tanto fortunati da vivere in zona dove il clima è così mite. Nelle zone in cui in inverno le temperature scendono quasi sempre sotto allo zero, è preferibile spostare i gerani. Addossate direttamente le fioriere ad un muro della casa, meglio con esposizione a ovest. Il tessuto-non-tessuto è irrinunciabile per riuscire ad ottenere un'ottima protezione dal freddo, ma è molto importante anche fare in modo che i vasi non tocchino il terreno, posizionando sotto di loro pallet o cassette della frutta in plastica o, se li trovate solo in legno, debitamente coperti.

 

Se abitate in zone dove gela quotidianamente e dove anche le nevicate sono all'ordine del giorno, è preferibile invece portare le piante di gerani direttamente in casa. Non c'è un luogo migliore di un altro per le piante di geranio, capaci di resistere infatti anche a condizioni di poca luce e di scarsa umidità. Meglio però ovviamente posizionarle vicino ad una finestra, lontano dai termosifoni.
 

L'irrigazione dei gerani in inverno

 

In inverno le piante di geranio non hanno bisogno di molta acqua. Quando le temperature non sono molto rigide, è possibile continuare l'irrigazione delle piante di geranio, con una frequenza minore però ovviamente rispetto ai mesi primaverili ed estivi. Vi consigliamo di controllare il terreno delle vostre piante: procedete ad innaffiare solo se risulta secco.

 

Quando le temperature si fanno più rigide, scendendo quindi sotto lo zero, e vi sono anche molte nevicate, è meglio diminuire notevolmente la frequenza delle irrigazioni, fino a fermarsi del tutto. Riprenderete ad innaffiare con il ritorno di una stagione un po' più tiepida.

Tecnoirrigazioni di Isoardi Silvano - Via del mondarello 10 12036 Revello (cn)

Cod.Fisc:SRDSVN81C22H727W -- Part.Iva:03350230045

sito creato con Joomla! / Designed by RocketTheme