I tulipani sono tra i fiori più suggestivi e permettono di ottenere nei nostri giardini colore e vivacità durante il periodo primaverile. Se è proprio questo ciò che desiderate ottenere, è arrivato il momento di piantare i loro bulbi. Proprio i mesi che di novembre e dicembre sono infatti perfetti per compiere questa operazione, quando il gelo dell'inverno non è ancora arrivato ma le temperature si sono fatte ormai già piuttosto rigide.

Ovviamente potete decidere di piantare i vostri bulbi sia in terra che in vaso, scelta quest'ultima eccellente per tutti coloro che vogliono rendere colorato ed emozionante il loro balcone.

 

Ecco allora qualche consiglio su come piantare i bulbi dei tulipani e come prendersene cura nel miglior modo possibile.

 

Piantare i bulbi dei tulipani: come fare

 

Se avete deciso di piantare i bulbi dei tulipani direttamente in giardino, la prima cosa da fare è preparare il terreno ad accoglierli. Munitevi allora di una zappa, anche di piccole dimensioni, e cercate di smuovere il terreno in modo intenso. Alloggiate il tulipano, con la punta verso l'alto, a circa 5 cm di profondità e copritelo completamente con il terreno. Se desiderate piantare i bulbi, ricordate di posizionarli ad almeno 10 cm di distanza l'uno dall'altro.

 

Anche se avete deciso di piantare i bulbi in vaso, dovrete preparare il terriccio ad accoglierli creando delle piccole buche dove alloggiarli, anche direttamente con le mani. Ricordate anche in questo caso di non andare troppo in profondità, 5 cm dalla superficie del terriccio è più che sufficiente.

 

Irrigazione dei tulipani

 

I bulbi che avete piantato nel vostro giardino non hanno bisogno di irrigazioni particolari: l'acqua piovana è più che sufficiente per la loro corretta crescita. Può capitare però che in alcuni periodi dell'anno vi sia un po' di siccità, che non piova cioè in modo abbastanza frequente. Potrebbe allora essere consigliabile innaffiare un paio di volte alla settimana i bulbi, ma solo se il terreno vi sembra arido. Se il terreno invece vi sembra umido, meglio evitare altrimenti potrebbero formarsi dei ristagni d'acqua capaci di compromettere la crescita e la salute della pianta.

 

Le stesse identiche considerazioni valgono anche per i tulipani piantati in vaso. Fate attenzione però al luogo in cui li avete posizionati. Se infatti un'eventuale tettoia o altri elementi del balcone dovessero coprirli evitando che l'acqua piovana li innaffi, è meglio intervenire, anche in questo caso un paio di volte alla settimana al massimo.

 

Qualche consiglio sulla cura dei tulipani

 

I tulipani, per poter crescere forti e rigogliosi, hanno bisogno di essere esposti in modo diretto ai raggi del sole. Scegliete quindi con grande cura la posizione del vostro giardino che risulta più soleggiata durante tutto l'arco dell'anno. Si consiglia inoltre di provvedere alla concimazione dei tulipani durante il periodo primaverile, subito prima e durante la loro fioritura. Non c'è bisogno di acquistare prodotti speciali, per la concimazione è possibile infatti anche utilizzare del semplice compost domestico realizzato con gli scarti alimentari.

 

Molte persone credono che il bulbo del tulipano debba essere gettato via quando il fiore è ormai ingiallito. Non è affatto così, se opportunamente conservato infatti il bulbo del tulipano può tornare a fiorire l'anno successivo. Quando il fiore è ormai giallo, sradicate quindi il bulbo e posizionatelo in un luogo piuttosto arieggiato e dal clima secco. Dopo qualche giorno, pulitelo eliminando ogni traccia di terra. Riponetelo poi in un sacchetto, meglio se di carta, ben chiuso, dove non possa arrivare la luce del sole.

 

 

 

Tecnoirrigazioni di Isoardi Silvano - Via del mondarello 10 12036 Revello (cn)

Cod.Fisc:SRDSVN81C22H727W -- Part.Iva:03350230045

sito creato con Joomla! / Designed by RocketTheme