Avere a propria completa disposizione un orto personale è un vero e proprio vantaggio: si ha infatti in questo modo la possibilità di portare ogni giorno in tavola prodotti freschi, a km0 e, con qualche piccolo accorgimento, biologici al cento per cento. Ovviamente un orto ha bisogno di molte cure per poter garantire dei prodotti davvero eccellenti.

Ecco allora qualche piccolo consiglio per realizzare un orto perfetto.


Esposizione


L'orto ha bisogno della luce diretta del sole per poter produrre degli ortaggi davvero eccellenti. Il terreno deve inoltre essere quanto più caldo possibile. Se disponete di muretti, il terreno circostante può essere la scelta ideale. Durante il giorno infatti i muri tendono a trattenere il calore del sole, donandolo poi al terreno durante la notte. L'orto deve però essere riparato quanto più possibile dai venti gelidi che potrebbero tirare nelle vostre zone, venti che potrebbero danneggiare infatti irrimediabilmente il vostro raccolto.


Preparazione del terreno


Prima di piantare i vostri ortaggi è importante preparare il terreno ad accoglierli nel miglior modo possibile. Se il terreno è molto cmpatto è necessario vangarlo, possibilmente durante il periodo dell'autunno. Cercate di non rompere le zolle: ci penserà infatti il gelo dell'inverno a ridurle in polvere. All'inizio dell'anno provvedete ad effettuare una seconda lavorazione del terreno e a concimarlo, in attesa di poter piantare i vostri ortaggi in primavera. Se il terreno è di medio impasto, potete provvedere a vangarlo alla fine dell'inverno. Il concime deve essere scelto in base alla tipologia di terreno, ma in alternativa potete provvedere a realizzare un compost casalingo con gli scarti alimentari.

 

Irrigazione

 

Gli ortaggi hanno bisogno di molta acqua per poter crescere alla perfezione, soprattutto perché molti sono a sviluppo rapido: questo significa che le loro radici sono posizionate vicino alla superficie del terreno. Proprio per questo motivo si consiglia di pensare ad un sistema di irrigazione, magari automatizzato, che permetta di irrigare il terreno ogni volta che se ne presenti la necessità e che vi permetta di prendervene cura anche a distanza, anche quando quindi non siete fuori casa.

 

Durante il periodo primaverile si consiglia di irrigare l'orto durante il giorno, mentre in estate le ore più calde devono essere evitate ed è preferibile sfruttare per l'irrigazione la sera, a partire dal tramonto. Durante il periodo invernale potete anche non utilizzare il vostro sistema d'irrigazione soprattutto se vivete in zone dove le piogge sono molto frequenti. Se credete opportuno innaffiare comunque il vostro orto, meglio scegliere la tarda mattinata.

 

Attenzione all'acqua che sceglierete di utilizzare per l'irrigazione del vostro orto. La miglior acqua per l'irrigazione è senza dubbio quella piovana, che potete raccogliere in un'apposita cisterna. La cosa importante però è prestare attenzione al livello di igiene della cisterna che deve essere sempre pulita in modo accurato e in cui possibilmente non devono venirsi a creare ristagni.

 

L'orto in balcone

 

Coloro che non sono in possesso di un giardino, non devono disperare. Proprio perché gli ortaggi non hanno radici che vanno molto in profondità, è possibile coltivare queste piante anche in vaso. Ovviamente è necessario scegliere dei vasi di dimensioni piuttosto ampie per permettere la migliore crescita possibile agli ortaggi ed è necessario seguire per quanto possibile le indicazioni che abbiamo appena fornito.

 

 

 

 

Tecnoirrigazioni di Isoardi Silvano - Via del mondarello 10 12036 Revello (cn)

Cod.Fisc:SRDSVN81C22H727W -- Part.Iva:03350230045

sito creato con Joomla! / Designed by RocketTheme